Due parole dal Pastore

“I giovani si affaticano e si stancano; i più forti vacillano e cadono; ma quelli che sperano del SIGNORE acquistano nuove forze, si alzano a volo come aquile, corrono e non si stancano, camminano e non si affaticano.” (Isaia 40:30-31)

“Alza il misero della polvere e innalza il povero dal letame, per farli sedere con i nobili, per farli eredi di un trono di gloria; poiché le colonne della terra sono del SIGNORE e su queste ha poggiato il mondo.” (1 Samuele 2:8)

Cari fratelli e care sorelle,
sono passate solo poche settimane da quando la nazionale di calcio francese si è laureata Campione del Mondo, probabilmente il traguardo più importante è ambìto di ogni calciatore o allenatore.
Da questo momento in poi, saranno ricordati come i Campioni del Mondo 2018. Il termine “campione” identifica quell’atleta o squadra che eccelle in un’attività sportiva, che vince un torneo, che supera gli altri in qualcosa. La stessa parola può essere anche per indicare colui che sostiene una causa o un ideale, oppure un rappresentante del popolo. In un certo senso rappresenta il meglio che una nazione abbia da offrire. La Bibbia utilizza questa espressione te rappresentare Goliat, il guerriero dell’esercito filisteo. “Mentr’egli parlava con loro, ecco uscire dalle file dei Filistei quel campione, quel Filisteo di Gat, di nome Goliat, ripetendo le solite parole; e Davide le udì.” 1 Samuele 17:23.
Il più grande campione della storia dell’umanità altri non è se non il Signore Gesù Cristo.
Per quale motivo? Gesù ha affrontato il più grande nemico del genere umano, il diavolo, e lo ha definitivamente sconfitto.
“Poiché dunque i figli hanno in comune il sangue e carne, egli pure vi ha similmente partecipato, per distruggere, con la sua morte, colui che aveva il potere sulla morte, cioè il diavolo, e liberare tutti quelli che dal timore della morte erano tenuti schiavi per tutta la loro vita.” Ebrei 2:14-15
Gesù ha anche sconfitto il peccato e il mondo (“Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo” Giovanni 16:33).
Gesù è indubbiamente il Campione dei campioni ma la buona notizia è che tutte le sue vittorie sono state riportate per noi! Gesù ha distrutto ogni avversario in modo che noi potessimo ottenere libertà e diventare a nostra volta dei campioni. “Che diremo dunque riguardo a queste cose? Se Dio è per noi chi sarà contro di noi?” Romani 8:31.
Dio desidera cambiare la nostra prospettiva di vita e la nostra condizione. È Lui che rialza il misero dalla polvere e il povero del letame per farli sedere con i principi. Questo è ciò che il nostro Dio è in grado di fare. Ma non solo!
Uno degli attributi di un campione è sicuramente la forza. I versi di 1 Samuele 2:9-10 affermano che nessun uomo prevarrà per la sua forza ma che sarà Dio a innalzare il proprio unto.
Un altro bell’episodio si trova in 1 Re 18. Nel momento in cui il profeta Elia fu rivestito di potenza divina, fun incredibilmente in grado di correre davanti al carro del Re Acab fino alla città di Izreel. Un’impresa sportiva che gli avrebbe permesso certamente di ottenere qualche medaglia alle Olimpiadi! “La mano del SIGNORE fu sopra Elia, il quale si cinse i fianchi, e corse davanti ad Acab fino all’ingresso di Izreel.” 1 Re 18:46.
Dio ha in serbo meravigliose promesse di vittoria, forza e benedizione per tutti coloro che confidano e sperano in Lui!
Dio ci benedica.

 

Marco Piccolo